L’Osservatorio


La legislazione universitaria è sempre stata particolarmente copiosa e caratterizzata dalla sovrapposizione di norme scarsamente coordinate tra di loro. Il problema negli anni più recenti si è acuito. Da un parte, infatti, la riforma del 2010 ha provocato un’alluvione di decreti attuativi e, conseguentemente, una iperproduzione di norme. Dall’altra parte, le università sono sempre più spesso assimilate dal legislatore alle altre pubbliche amministrazioni e sono pertanto destinatarie di discipline applicabili alla generalità delle amministrazioni.

In questo contesto l’amministrazione universitaria si trova quotidianamente a dover operare delle scelte, sempre più complesse, per poter soddisfare gli interessi pubblici – insegnamento, ricerca e, sia pure in misura e modi non del tutto chiari, c.d. terza missione – ad essa affidati. Conseguentemente, risulta di vitale importanza poter disporre di strumenti di orientamento che consentano di conoscere, analizzare e riflettere sui principali mutamenti legislativi, interpretativi e applicativi del diritto universitario.

L’Osservatorio sull’Università ha l’obiettivo di censire e analizzare le trasformazioni giuridiche che interessano l’università italiana – dai problemi di organizzazione amministrativa e governance alle procedure concorsuali, dal diritto allo studio alla didattica – al fine di risolverne gli aspetti maggiormente problematici e di diffondere la conoscenza della legislazione universitaria, della giurisprudenza e della dottrina in materia, delle migliori prassi nell’applicazione delle normative.

L’Osservatorio si avvale della collaborazione di ricercatori, accademici, magistrati, avvocati, dirigenti dell’amministrazione e rappresentanti delle istituzioni universitarie italiane e straniere. L’Osservatorio è incardinato presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’ateneo di Milano-Bicocca.

 

Principali attività dell’Osservatorio sull’Università

 

Raccolta e pubblicazione di normativa, giurisprudenza, dottrina e prassi in tema di Università;

Studio e divulgazione scientifica: seminari di approfondimento, pubblicazioni, convegni;

Formazione: rivolta a dirigenti e altro personale pubblico delle università (docenti e personale tecnico e amministrativo), avvocati, magistrati;

Informazione, mediante il costante aggiornamento delle principali novità legislative, giurisprudenziali o di buone pratiche;

Consulenza a Università, privati e Istituzioni.

 

Direzione

M. Ramajoli, A. Marra

Board

A. Baccini, G. P. Brizzi, S. Cassese, R. Moscati

Comitato scientifico

A. Banfi, C. Barbati, M. Delsignore, D. Marchetta, L. Piscitelli, A. Sandulli, G. Vesperini

Redazione

E. Fagnani, B. Rabai