Coerenza con le tematiche del settore concorsuale in sede di abilitazione scientifica nazionale e “taglio prevalentemente comparatistico” della produzione scientifica


Con sentenza del 2 settembre 2021, n. 9501, il TAR Lazio, Sez. III ha chiarito, in merito alla disciplina applicabile all’abilitazione scientifica nazionale, che il criterio della “coerenza con le tematiche del settore concorsuale o con tematiche interdisciplinari ad esso pertinenti” di cui all’art. 4, lett. a) del decreto ministeriale n. 120/2016 “non può essere escluso automaticamente dal taglio prevalentemente comparatistico delle pubblicazioni e degli interessi scientifici del candidato, non comprendendosi perché tale circostanza, piuttosto che un arricchimento della produzione scientifica, costituisca invece un elemento per escluderne tout court l’attinenza al settore concorsuale“.

Sullo stesso criterio, peraltro, la stessa sezione è tornata con sentenza del 14 settembre 2021, n. 9796, affermandone l’autonomia e la priorità logica rispetto al criterio della “rilevanza delle pubblicazioni all’interno del settore concorsuale, tenuto conto delle specifiche caratteristiche dello stesso e dei settori scientifico-disciplinari ricompresi” di cui alla lettera f): infatti, “la valutazione della rilevanza di una pubblicazione per un settore disciplinare non può che attenere ad un momento logicamente successivo rispetto alla previa valutazione della coerenza delle tematiche trattate con quel settore” e “la stessa collocazione sistematica all’interno della disposizione è indice di tale presupposizione, oltre che della netta distinzione tra i due criteri“.

Leggi le due sentenze: TAR Lazio, Sez. III, 2 settembre 2021, n. 9501; TAR Lazio, Sez. III, 14 settembre 2021, n. 9796.