Reclutamento di ricercatori di tipo A: la mera indicazione dei titoli posseduti nel curriculum non può sostituire la mancata produzione dei titoli stessi.


Con sentenza del 7 aprile 2021, n. 899, il TAR Lombardia si è espresso sulla delicata questione della produzione della documentazione relativa ai titoli posseduti dai candidati alle procedure di selezione di ricercatori di tipo A.

Secondo il Giudice milanese, nell’ambito delle procedure selettive per il reclutamento, la mera indicazione dei titoli posseduti contenuta nel curriculum non può considerarsi utile sostituzione della mancata produzione dei titoli stessi.

È infatti evidente che la produzione dei titoli non possa essere ritenuta equipollente alla loro semplice indicazione, dal momento che la produzione dei titoli è da ritenersi parte essenziale della domanda di partecipazione ai fini della ammissione e della successiva valutazione. La domanda della controinteressata avrebbe quindi dovuto essere esclusa.

Non può considerarsi neppure rilevante la circostanza che la maggior parte dei titoli indicati fosse stata conseguita presso la stessa Amministrazione Universitaria ove si è svolto il concorso.

Leggi il testo completo della sentenza qui