Procedura per il finanziamento dei progetti di ricerca di interesse nazionale (PRIN)-Competenza Direttore generale


Con sentenza del 27 ottobre 2017, n. 10764, il TAR Lazio, Roma, Sez. III,  ha stabilito che l’art. 20, della legge 30 dicembre 2010, n. 240, nel trattare dei progetti di ricerca finanziati a carico del Fondo per gli investimenti nella ricerca scientifica e tecnologica, afferma che essi sono assoggettati a valutazione tramite appositi comitati, secondo criteri stabiliti con decreto ministeriale di natura non regolamentare; tuttavia, dal tenore della predetta disposizione non è possibile evincere, quale necessaria conseguenza, che i bandi con i quali il Ministero comunica l’avvio di una procedura per il conferimento dei suddetti fondi e che regolano il procedimento di conferimento debbano essere adottati mediante decreto ministeriale.
In altri termini è ben possibile che l’Amministrazione individui tali criteri in via generale con un decreto ministeriale e che, successivamente, proceda alla pubblicazione degli avvisi relativi alla gestione del Fondo per gli investimenti nella ricerca scientifica e tecnologica (FIRST) mediante decreti direttoriali.

 

Leggi il testo completo: TAR Lazio, Roma, Sez. III, 27 ottobre 2017, n. 10764