Procedura di valutazione comparativa per posto da professore ordinario e tardivo invio della documentazione


Nelle procedure di valutazione comparativa per la copertura di posti da Professore Ordinario, se il tardivo invio della documentazione non è dovuto a un disguido postale, ma sia invece attribuibile alla responsabilità dell’avente interesse, non puògiustificare né legittimare l’ammissione alla valutazione dei documenti, titoli e valutazioni di quest’ultimo, posto che sullo stesso grava l’onere di “consegnare” il plico all’ufficio postale in tempo utile ed accertarsi che lo stesso fosse “accettato” e “spedito” nel termine.
Nel caso di specie, risulta che l’interessato si era recato presso l’ufficio tardivamente, quando la struttura non era più operativa per il servizio richiesto, e aveva consapevolmente preso atto che il plico sarebbe stato accettato secondo le dovute procedure solo il giorno successivo.

Leggi il testo completo: Cons. Stato, Sez. VI, 25 gennaio 2021, n. 769