Il Parlamento ha convertito in legge il cd. decreto riaperture


Il decreto legge 22 aprile 2021, n. 52, recante “Misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19” (cd. decreto riaperture) è stato convertito, con modificazioni, in legge 17 giugno 2021, n. 87.

In particolare, oltre alla conversione di quanto già previsto all’art, 3, commi 4 e 5 del decreto, si segnala che, dopo l’art. 3, è inserito l’art. 3, bis, relativo ai “corsi di formazione”, secondo cui:

Dal 1° luglio 2021, in zona gialla, i corsi di formazione pubblici e privati possono svolgersi anche in presenza, nel rispetto di protocolli e linee guida adottati ai sensi dell’articolo 1, comma 14, del decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 luglio 2020, n. 74“.