#2711 TAR Lazio, Roma,  Sez. III bis, 21 agosto 2017, n. 9325

Procedura di reclutamento Ricercatore-Improcedibilità per sopravvenuta carenza di interesse

Data Documento: 2017-08-21
Autori:
Autorità Emanante:
Area: Giurisprudenza
Massima

Improcedibilità per sopravvenuta carenza di interesse

Contenuto sentenza
N. 09325/2017 REG.PROV.COLL.
N. 05531/2016 REG.RIC.
REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio
(Sezione Terza Bis)
ha pronunciato la presente
SENTENZA
sul ricorso numero di registro generale 5531 del 2016, integrato da motivi aggiunti, proposto da: 
Ermanno La Marca, rappresentato e difeso dagli avvocati Angelo Clarizia e Saverio Sticchi Damiani, con domicilio eletto presso lo studio Angelo Clarizia in Roma, via Principessa Clotilde n. 2; 
contro
Università degli Studi della Tuscia e Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, in persona del legale rappresentante p.t., rappresentati e difesi per legge dall'Avvocatura Generale dello Stato, domiciliata in Roma, via dei Portoghesi n. 12; 
nei confronti di
Marilena Filippelli, rappresentata e difesa dall'avvocato Luca Palatucci, con domicilio eletto presso il suo studio in Roma, largo A. Ponchielli n. 6; 
per l'annullamento
dei decreti rettorali n. 358 del 22.04.16 e n. 366 del 26.04.16 con i quali rispettivamente il ricorrente è stato escluso dalla procedura di valutazione comparativa per il reclutamento di un ricercatore con contratto a tempo indeterminato per il settore concorsuale 12/31 - settore disciplinare ius/04 e di approvazione degli della procedura di cui sopra con dichiarazione di idoneità della dott.ssa marilena filippelli;
Visti il ricorso, i motivi aggiunti e i relativi allegati;
Visti gli atti di costituzione in giudizio di Università degli Studi della Tuscia e di Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca e di Marilena Filippelli;
Viste le memorie difensive;
Visti tutti gli atti della causa;
Relatore nell'udienza pubblica del giorno 17 gennaio 2017 la dott.ssa Maria Cristina Quiligotti e uditi per le parti i difensori come specificato nel verbale;
Considerato che il ricorso è stato trattenuto per la decisione nel merito alla pubblica udienza del 17.1.2017;
Considerato che, nelle more della stesura della sentenza, è intervenuto il deposito in atti, da parte della difesa di parte ricorrente, della nota del 4.7.2017, con la quale viene dato atto che il provvedimento oggetto dell’impugnazione è stato revocato in autotutela da parte dell’Università resistente e che, pertanto, il medesimo ricorrente non ha più interesse alla trattazione nel merito del ricorso; 
Ritenuto opportuno di riconvocare la camera di consiglio alla medesima data del 4.7.2017 alla luce del fatto nuovo di cui sopra e preso atto alla predetta camera di consiglio di quanto sopra rappresentato ai fini della declaratoria di improcedibilità del ricorso per sopravvenuta carenza di interesse al medesimo con integrale compensazione delle spese del giudizio tra le parti costituite;
P.Q.M.
Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Terza bis), definitivamente pronunciando sul ricorso, come in epigrafe proposto, lo dichiara improcedibile.
Spese compensate.
Ordina che la presente sentenza sia eseguita dall'autorità amministrativa.
Così deciso in Roma nelle camere di consiglio del giorno 17 gennaio 2017 e 4 luglio 2017 con l'intervento dei magistrati:
Riccardo Savoia, Presidente
Maria Cristina Quiligotti, Consigliere, Estensore
Ines Simona Immacolata Pisano, Consigliere
Pubblicato il 21/08/2017