#2098 TAR Lazio, Roma, Sez. III, 27 gennaio 2017, n. 1373

Procedura di valutazione comparativa copertura posto di professore associato

Data Documento: 2017-01-27
Autori:
Autorità Emanante:
Area: Giurisprudenza
Massima

Improcedibilità ricorso per sopravvenuta carenza di interesse

Contenuto sentenza
N. 01373/2017 REG.PROV.COLL.
N. 05661/2016 REG.RIC.
REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio
(Sezione Terza)
ha pronunciato la presente
SENTENZA
sul ricorso numero di registro generale 5661 del 2016, proposto da: 
Guido Gentile, rappresentato e difeso dagli avvocati Saverio Sticchi Damiani, Alberto Zito, con domicilio eletto presso lo studio del primo in Roma, piazza San Lorenzo in Lucina, 26; 
contro
Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca non costituito in giudizio; 
Presidenza del Consiglio dei Ministri non costituito in giudizio; 
Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca - ANVUR non costituito in giudizio; 
nei confronti di
Andrea Papola non costituito in giudizio; 
per l'ottemperanza
- della sentenza n. 8060/2015 emessa dal TAR Lazio sezione III sul diniego dell’abilitazione scientifica nazionale alle funzioni di professore universitario di I fascia per il settore concorsuale 8/A3 - Infrastrutture e Sistemi di trasporto, estimo e valutazione.
Visti il ricorso e i relativi allegati;
Viste le memorie difensive;
Visti tutti gli atti della causa;
Relatore nella camera di consiglio del giorno 25 gennaio 2017 il Cons. Daniele Dongiovanni e uditi per le parti l'Avv. C. Nuzzo, in sostituzione dell'Avv. S. Sticchi Damiani;
Premesso che, con ricorso proposto ai sensi dell’art. 114 e ss. c.p.a., il ricorrente ha chiesto che il MIUR venga condannato a dare esatta esecuzione alla sentenza n. 8060/2015 della Sezione, la quale aveva ordinato all’Amministrazione di riesaminare la candidata mediante una Commissione in rinnovata composizione, a seguito dell’annullamento del diniego, subìto dalla medesima, del riconoscimento dell’abilitazione scientifica nazionale alle funzioni di docente universitario di I fascia per il settore concorsuale 08/A3 – “Infrastrutture e Sistemi di Trasporto, Estimo e valutazione” (tornata 2012);
- che il ricorrente, all’odierna camera di consiglio, ha rappresentato che il Ministero intimato ha provveduto a riesaminare la posizione del candidato, peraltro in senso favorevole;
- che, in ragione di ciò, ha chiesto la declaratoria di improcedibilità del ricorso in esame per sopravvenuta carenza di interesse;
- che, alla luce di quanto sopra, non resta al Collegio che dare atto del sopravvenuto difetto di interesse e dichiarare la improcedibilità del gravame in quanto l'interesse a ricorrere, non solo deve sussistere al momento della proposizione dell'impugnativa ma anche in epoca successiva, in base al principio che le condizioni dell'azione debbono permanere fino al momento del passaggio in decisione della controversia;
- che stimasi comunque equo dichiarare irripetibili le spese del presente giudizio, in ragione dell’evoluzione della vicenda.
P.Q.M.
Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Terza), definitivamente pronunciando sul ricorso, come in epigrafe proposto, lo dichiara improcedibile.
Dichiara irripetibili le spese del presente giudizio.
Ordina che la presente sentenza sia eseguita dall'autorità amministrativa.
Così deciso in Roma nella camera di consiglio del giorno 25 gennaio 2017 con l'intervento dei magistrati:
Daniele Dongiovanni, Presidente FF, Estensore
Vincenzo Blanda, Consigliere
Achille Sinatra, Consigliere
Pubblicato il 27/01/2017