#2940 TAR Lazio, Roma, Sez. III, 16 ottobre 2017, n. 10388

Procedura concorsuale professore Associato-Indizione nuovo concorso-Improcedibilità

Data Documento: 2017-10-16
Autori:
Autorità Emanante:
Area: Giurisprudenza
Massima

Improcedibilità del ricorso per sopravvenuta carenza di interesse, essendo stato bandito un nuovo concorso

Contenuto sentenza
N. 10388/2017 REG.PROV.COLL.
N. 12748/2016 REG.RIC.
REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio
(Sezione Terza)
ha pronunciato la presente
SENTENZA
sul ricorso numero di registro generale 12748 del 2016, integrato da motivi aggiunti, proposto da: Philipp Fabbio, rappresentato e difeso dall'avvocato Luca Palatucci, con domicilio eletto presso il suo studio in Roma, largo A. Ponchielli, 6; 
contro
Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, in persona del legale rappresentante p.t., rappresentata e difesa secondo legge dall'Avvocatura Generale dello Stato, con domicilio eletto presso la stessa in Roma, via dei Portoghesi, 12; 
nei confronti di
Cananzi Daniele, Casini Lorenzo, Angelini Francesca, De Fiores Claudio, Siclari Domenico Rocco, Brescia Morra Concetta, Barenghi Andrea, Acconci Pia, Pace Lorenzo Federico, Sereni Andrea, non costituiti in giudizio; 
Tassi Elena, rappresentata e difesa dagli avvocati Raffaele Izzo, Diego Vaiano, Giorgia Marcaccini, con domicilio eletto presso lo studio di Diego Vaiano in Roma, Lungotevere Marzio, 3; 
Tiscini Roberta, rappresentata e difesa dall'avvocato Giovanni Pesce, con domicilio eletto presso il suo studio in Roma, via Bocca di Leone, 78; 
Ferroni Maria Vittoria, rappresentata e difesa dagli avvocati Eugenio Picozza, Stefano Vinti, con domicilio eletto presso lo studio di Eugenio Picozza in Roma, via San Basilio, 61; 
Vallocchia Franco, Valente Lucia, Gamba Carlo, rappresentati e difesi dagli avvocati Anna Romano, Raffaele Fragale, Filippo Satta, con domicilio eletto presso lo studio di Filippo Satta in Roma, Foro Traiano, 1/A; 
San Mauro Cesare, rappresentato e difeso dagli avvocati Alberto Zito, Stefano Vinti, con domicilio eletto presso lo studio di Alberto Zito in Roma, piazza San Lorenzo in Lucina, 26; 
Lalli Angelo, rappresentato e difeso dall'avvocato Francesco Saverio Marini, con domicilio eletto presso il suo studio in Roma, via di Villa Sacchetti, 9; 

per l'esecuzione
della sentenza TAR Lazio, III, n.8144 del 2016 - di accoglimento del gravame inerente a procedura selettiva per la copertura di posti di Professore di II fascia presso l’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma -, con contestuale declaratoria di nullità degli atti successivamente emessi in contrasto con la suddetta decisione. 
Visti il ricorso, i motivi aggiunti e i relativi allegati;
Visto l’atto di costituzione in giudizio dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”;
Visti gli atti di costituzione in giudizio di Tassi Elena, di Tiscini Roberta, di Valente Lucia, di Ferroni Maria Vittoria, di Gamba Carlo, di Vallocchia Franco, di San Mauro Cesare e di Lalli Angelo;
Viste le memorie difensive;
Visti tutti gli atti della causa;
Relatore nella camera di consiglio del giorno 5 luglio 2017 il dott. Silvio Lomazzi e uditi per le parti l'Avv. L. Palatucci, l'Avvocato dello Stato F. Basilica, l'Avv. L. Cilia, in sostituzione dell'Avv. R. Izzo, l'Avv. G. Pesce, l'Avv. I. Casale, in sostituzione dell'Avv. F. Satta, l'Avv. M. Squintu, in sostituzione dell'Avv. E. Picozza, l'Avv. Fedeli, in sostituzione dell'Avv. S. Vinti, e l'Avv. D. De Lungo, in sostituzione dell'Avv. F. S. Marini;
Ritenuto e considerato in fatto e diritto quanto segue:
FATTO e DIRITTO
Il Sig. Philipp Fabbio con ricorso, integrato da motivi aggiunti, richiedeva l’esecuzione della sentenza TAR Lazio, III, n.8144 del 2016, di accoglimento del gravame inerente a procedura selettiva per la copertura di posti di Professore di II fascia presso l’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma, con contestuale declaratoria di nullità degli atti successivamente emessi in contrasto con la suddetta decisione. 
Nel frattempo con D.R. n.2875 del 22 novembre 2016 l’Università indiceva una procedura selettiva, ex art.18 della Legge n.240 del 2010, volta alla copertura di n.1 posto di Professore di II fascia, nel Dipartimento di Diritto ed Economia della Facoltà di Economia, per il settore concorsuale 12/B1 diritto commerciale e della navigazione, settore scientifico-disciplinare IUS/04 diritto commerciale.
L’Ateneo e i Sigg.ri Lalli, Tassi, Tiscini, San Mauro, Vallocchia, Valente, Gamba e Ferroni, si costituivano in giudizio per la reiezione del ricorso, deducendone in rito l’inammissibilità e improcedibilità.
I Sigg.ri Lalli, Tassi, Ferroni, Vallocchia, Valente e Gamba richiedevano inoltre l’estromissione dal giudizio per difetto di legittimazione passiva.
Seguivano le repliche della parte ricorrente e delle Sigg.re Ferroni e Tiscini.
Nella camera di consiglio del 5 luglio 2017 la causa veniva discussa e quindi trattenuta in decisione.
Considerato che con D.R. n.2875 del 22 novembre 2016 è stata indetta una procedura selettiva, ex art.18 della Legge n.240 del 2010, volta alla copertura di n.1 posto di Professore di II fascia, nel Dipartimento di Diritto ed Economia della Facoltà di Economia, per il settore scientifico-disciplinare IUS/04 diritto commerciale, al fine di porre rimedio ai vizi contenuti negli atti impugnati con il ricorso definito mediante la sentenza n.8144 del 2016 di questo Tribunale (cfr. all.1 atti San Mauro, depositati il 3 gennaio 2017), il gravame va dichiarato improcedibile per sopravvenuta carenza di interesse.
Sussistono giuste ragioni per compensare le spese di giudizio tra le parti.
P.Q.M.
Definitivamente pronunciando, dichiara improcedibile il ricorso n.12748/2016 indicato in epigrafe ed i motivi aggiunti al medesimo.
Compensa le spese di giudizio tra le parti.
Ordina che la presente sentenza sia eseguita dall'Autorità amministrativa.
Così deciso in Roma nella camera di consiglio del giorno 5 luglio 2017 con l'intervento dei magistrati:
Gabriella De Michele, Presidente
Silvio Lomazzi, Consigliere, Estensore
Achille Sinatra, Consigliere
Pubblicato il 16/10/2017