#3332 TAR Calabria, Catanzaro, Sez. II, 14 marzo 2018, n. 635

Accesso a numero programmato corsi di laurea delle professioni sanitarie-Posti disponibili-scorrimeno graduatoria

Data Documento: 2018-03-13
Autori:
Autorità Emanante:
Area: Giurisprudenza
Massima

Accoglimento del ricorso, con possibilità di scorrimento della graduatoria utilizzando anche i posti vacanti destinati agli extra comunitari.

Contenuto sentenza
N. 00635/2018 REG.PROV.COLL.
N. 01217/2009 REG.RIC.
REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Calabria
(Sezione Seconda)
ha pronunciato la presente
SENTENZA
sul ricorso numero di registro generale 1217 del 2009, proposto da:
Francesco Liperoti, rappresentato e difeso dall'avvocato Michele Bonetti, con domicilio eletto presso lo studio Armando Grillo in Catanzaro, via Schipani, 118;
contro
Ministero dell'Istruzione dell'Universita' e della Ricerca, Universita' degli Studi Magna Graecia di Catanzaro, in persona del legale rappresentante p.t., rappresentati e difesi per legge dall'Avvocatura Distret. Dello Stato, domiciliata in Catanzaro, via G.Da Fiore, 34;
per l'annullamento della graduatoria e di tutti gli scorrimenti anche successivi e non conosciuti del Concorso per l'ammissione al Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia A.A. 2009/2010 nella quale il ricorrente risulta collocato oltre il 100° posto e, quindi, non ammesso al corso.
Visti il ricorso e i relativi allegati;
Visti gli atti di costituzione in giudizio di Ministero dell'Istruzione dell'Universita' e della Ricerca e di Universita' degli Studi Magna Graecia di Catanzaro;
Viste le memorie difensive;
Visti tutti gli atti della causa;
Relatore nell'udienza pubblica del giorno 7 marzo 2018 il dott. Emiliano Raganella e uditi per le parti i difensori come specificato nel verbale;
Ritenuto e considerato in fatto e diritto quanto segue.
FATTO e DIRITTO
Il ricorrente ha impugnato gli atti di concorso per l’ammissione al Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia dell’Università di Catanzaro chiedendone l’ammissione con riserva.
Hanno resistito in giudizio il MIUR e l’Università di Catanzaro.
All’udienza pubblica del 7 marzo 2018 la causa è stata trattenuta in decisione.
Il ricorso deve essere accolto.
Il Collegio, infatti, non ritiene di discostarsi da quanto deciso in sede cautelare (ordinanza n. 950/2009), con particolare riferimento alla possibilità di scorrimento della graduatoria utilizzando anche i posti vacanti destinati agli extra comunitari ( TAR Palermo, n.1434 del 2007).
In considerazione dell’andamento del giudizio, le spese di giudizio possono essere compensate.
P.Q.M.
Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Calabria (Sezione Seconda), definitivamente pronunciando sul ricorso, come in epigrafe proposto, lo accoglie nei limiti di cui in motivazione.
Spese compensate.
Ordina che la presente sentenza sia eseguita dall'autorità amministrativa.
Così deciso in Catanzaro nella camera di consiglio del giorno 7 marzo 2018 con l'intervento dei magistrati:
Nicola Durante, Presidente
Emiliano Raganella, Primo Referendario, Estensore
Giuseppina Alessandra Sidoti, Primo Referendario
 Pubblicato il 14/03/2018