#3882 Consiglio di Stato, Sez. III, 22 giugno 2018, n. 3833

Riammissione in servizio-Sopravvenuta carenza di interesse

Data Documento: 2018-06-22
Autori:
Autorità Emanante:
Area: Giurisprudenza
Massima

Dichiarazione di improcedibilità per sopravvenuta carenza di interesse

Contenuto sentenza
N. 03833/2018REG.PROV.COLL.
N. 06961/2017 REG.RIC.
REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
Il Consiglio di Stato
in sede giurisdizionale (Sezione Terza)
ha pronunciato la presente
SENTENZA
sul ricorso numero di registro generale 6961 del 2017, proposto da 
Francesco Inchingolo, rappresentato e difeso dagli avvocati Aldo Loiodice e Isabella Loiodice, con domicilio eletto presso lo studio dei medesimi in Roma, via Ombrone, 12 Pal. B; 
contro
Azienda Ospedaliero Universitaria Consorziale Policlinico Bari, in persona del legale rappresentante pro tempore, rappresentata e difesa dall'avvocato Vito Aurelio Pappalepore, con domicilio eletto presso lo studio dell’avv. Antonia De Angelis in Roma, via Portuense, 104; 
Università degli Studi Bari, Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, in persona del legale rappresentante pro tempore, rappresentati e difesi dall'Avvocatura Generale dello Stato, presso cui domiciliano in Roma, via dei Portoghesi, 12; 
nei confronti
Comitato dei Garanti presso Azienda Ospedaliera Universitaria Consorziale Policlinico di Bari, Francesco Mangini, Regione Puglia - non costituiti in giudizio; 
per la revocazione
della sentenza n. 2933 del 15 giugno 2017 del Consiglio di Stato, Sez. III, resa sul ricorso N.R. 8385/2015 e non notificata.
Visti il ricorso in revocazione e i relativi allegati;
Visti gli atti di costituzione in giudizio dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Consorziale Policlinico Bari, dell’Università degli Studi di Bari e del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca;
Visti gli artt. 35, co. 1 lett. c), 38 e 85, co. 9, cod. proc. amm.;
Visti tutti gli atti della causa;
Relatore nell'udienza pubblica del giorno 14 giugno 2018 il Cons. Giovanni Pescatore e uditi per le parti gli avvocati Francesco Mangazzo su delega di Aldo Loiodice, Alessandra Ciocia su delega di Vito Aurelio Pappalepore e l'Avvocato dello Stato Mario Antonio Scino;
Ritenuto e considerato in fatto e diritto quanto segue.
FATTO e DIRITTO
1. Con il ricorso epigrafato il prof. Francesco Inchingolo ha chiesto la revocazione della sentenza del Consiglio di Stato, Sez. III, n. 2933 del 15.6.2017, di rigetto dell’appello proposto avverso la sentenza del TAR Puglia, Bari, Sez. III, n. 953 del 26.6.2015.
2. Si sono costituite in giudizio l’Azienda Ospedaliera Universitaria Consorziale Policlinico di Bari e l’Università degli Studi di Bari.
3. In data 18.4.2018, la parte ricorrente ha depositato una istanza di sopravvenuto difetto di interesse ad ottenere una pronuncia nel merito, dando atto di essere stato “riammesso in servizio”, giusta delibera n. 360 del 3 marzo 2018 dell’Amministrazione sanitaria, “a seguito della sottoscrizione di transazione con l’Azienda Ospedaliera Universitaria Consorziale Policlinico di Bari e con l’Università degli Studi di Bari“.
4. La causa è stata posta in decisione nell’udienza pubblica del 14.6.2018, in occasione della quale i difensori delle parti hanno confermato le circostanze e le istanze innanzi richiamate, instando per la compensazione delle spese di lite relative al presente giudizio.
5. Questo Collegio, considerata la richiesta di parte ricorrente, non può che rilevare e dichiarare il sopravvenuto difetto di interesse alla decisione e la conseguente improcedibilità del ricorso.
6. In accordo all’istanza avanzata in tal senso dalle parti, si dispone la compensazione delle spese di lite.
P.Q.M.
Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Terza), definitivamente pronunciando sul ricorso per revocazione, come in epigrafe proposto, lo dichiara improcedibile per sopravvenuta carenza di interesse.
Spese di lite compensate.
Ordina che la presente sentenza sia eseguita dall'autorità amministrativa.
Così deciso in Roma nella camera di consiglio del giorno 14 giugno 2018 con l'intervento dei magistrati:
Franco Frattini, Presidente
Massimiliano Noccelli, Consigliere
Paola Alba Aurora Puliatti, Consigliere
Giovanni Pescatore, Consigliere, Estensore
Giulia Ferrari, Consigliere

Pubblicato il 22/06/2018