Accesso università-Studenti-Riconversione creditizia titolo di Massofisoterapista-Iscrizione corso fisioterapia


Con sentenza del 15 settembre 2017, n. 1823, il TAR Lombardia, Milano, Sez. III, ha ribadito che l’art. 4, della legge 2 agosto 1999, n.264, subordina l’ammissione ai corsi i cui accessi sono programmati a livello nazionale o dalle singole università al previo superamento di apposite prove di cultura generale, sulla base dei programmi della scuola secondaria superiore, e di accertamento della predisposizione per le discipline oggetto dei corsi medesimi. La locuzione “ammissione” contenuta nella norma sopra citata fa riferimento al solo primo accoglimento dell’aspirante nel sistema universitario. Nel definire modalità e contenuti delle prove di ammissione ai corsi di laurea ad accesso programmato a livello nazionale a.a. 2012-2013, inoltre, il d.m. 28 giugno 2012 usa indifferentemente i termini di “ammissione” ed “immatricolazione”, facendo riferimento quest’ultimo allo studente che si iscriva al primo anno di corso. Ne consegue che, anche per i corsi ad accesso programmato diversi da medicina, l’esame di ammissione riguarda esclusivamente l’accesso al primo anno di corso.

Con specifico riferimento, poi, alla riconversione creditizia del diploma di massofisioterapista ai fini dell’iscrizione al terzo anno del Corso di laurea in Fisioterapia, il Tar ha  modo di precisare che i diplomi di massofisioterapista conseguiti in data successiva al 1997 (epoca finale quest’ultima stabilita per la dichiarazione di equipollenza, ai sensi del testo dell’articolo 4, comma primo, della legge 26 febbraio 1999, n. 42, dove si richiama l’articolo 6, comma terzo, del decreto legislativo  30 dicembre 1992, n. 502, come modificato dall’articolo 7 del decreto legislativo 7 dicembre 1993, n. 517 ) possono essere riconosciuti dall’Università ai fini della “riconversione creditizia” per il conseguimento della laurea triennale (cfr. Cons. Stato, Sez. VI, 30 maggio 2011, n. 3218).

 

Leggi il testo completo: TAR Lombardia, Milano, Sez. III, 15 settembre 2017, n. 1823