Abilitazione scientifica nazionale-Analitica valutazione di titoli e pubblicazioni-Obbligo di motivazione


Con la sentenza del 20 febbraio 2017, n. 2601, il TAR Lazio, Roma, Sez. III, ha stabilito che, in tema di abilitazione scientifica nazionale, ricorre la violazione dell’art. 4, comma 4, del decreto di indizione della procedura (di cui al d.p.r. 14 settembre 2011, n. 222) – che prescrive una valutazione “analitica” delle pubblicazioni scientifiche e dei titoli presentati – ove i giudizi si limitino a formulare la valutazione finale per ciascuna categoria di elementi presi in considerazione, senza individuare singolarmente alcuno di essi. E’ infatti vero che tale prescritta analiticità deve tenere conto dell’elevato numero di candidati partecipanti alla procedura e, inoltre, del numero di pubblicazioni e titoli che ogni Commissione deve valutare per ciascuno di essi (attesa la prescrizione di produrre le pubblicazioni rilevanti per esteso). Ma è, altresì, necessario che ciascuno dei candidati possa avere sicura contezza dell’avvenuta valutazione delle sue opere e della ragione per cui esse non sono state ritenute degne di giudizio positivo.

Leggi il testo completo: TAR Lazio, Roma, Sez. III, 20 febbraio 2017, n. 2601